Arredare un monolocale è spesso difficile in quanto lo spazio ridotto implica uno studio accurato della disposizione degli arredi e del loro uso. Questa difficoltà stimola a pensare a soluzioni mirate e alle volte su misura.

Con le giuste accortezze lo spazio di un monolocale, seppur piccolo può risultare capiente e disposto di tutti i comfort.

Quando mi trovo a progettare un monolocale preferisco sempre avere un quadro generale dell’ambiente ed in seguito suddividere lo spazio in zone, una dedicata ad una funzione ben precisa. Nel dettaglio individuo sempre le quattro macro zone tipiche di un’abitazione: soggiorno, cucina, La zona letto e bagno.

OTTIMIZZARE GLI SPAZI

L’ottimizzazione degli spazi è sicuramente la prima accortezza da adottare quando si arreda un monolocale. Inoltre, se l’altezza lo consente è possibile creare delle soluzioni distribuite su più altezze nel quale sistemare la zona letto sicuramente più appartata rispetto alle altre.

LA SCELTA DEI COLORI

Un’altra tema da non trascurare è senz’altro la scelta del colore. Infatti, consiglio di evitare l’uso di colori scuri che tendono a dare l’impressione di un ambiente più piccolo e di preferire tinte pastello e chiare.

LA SCELTA DEGLI ARREDI

Se ami la lettura oppure sei uno studente non dovrai preoccuparti di non avere abbastanza spazio per i tuoi libri. Basterà aggiungere qualche mensola sulle pareti libere, magari in corrispondenza di un ingresso o di una zona di passaggio creando soluzioni tradizionali o divertenti! Inoltre, se non ami le mensole, puoi pensare di posizionarle nella zona alta delle pareti.

Spesso i monolocali necessitano di arredi su misura oppure di soluzioni d’arredo dedicate con dimensioni più piccole. Per esempio, non è conveniente arredare la zona notte con un letto king size in quanto porterà via troppo spazio oppure un divano enorme. Gli spazi dovranno essere pensati appositamente le persone che ci vivranno. Inoltre, consiglio di evitare la scelta del divano letto in quanto dopo qualche notte risulta scomodo e potrebbe causare problemi ortopedici. Una soluzione interessante è sicuramente la possibilità di creare un ambiente rialzato nel quale posizionare il letto, la cui parte sottostante si possa utilizzare per creare armadiature.

LA SCELTA DELL’ILLUMINAZIONE

Spesso la luce naturale in un monolocale è ridotta e con il tempo nuoce al benessere psicofisico della persona. Pertanto, occorre arredare un monolocale rendendolo il più luminoso possibile aggiungendo molte lampade sospese e lampade a terra. Per non ridurre ulteriormente la scarsa luce naturale consiglio di optare per delle tende morbide e per lo più trasparenti.

Infine, non dimenticare di aggiungere degli specchi, che con un tocco magico rendono l’ambiente più luminoso e ampio!